• bsmswebsite

REEM, un Milanese imbruttito firmato Jungle


Un robot per le strade di Milano che parla un fluente milanese? Impossibile!

E invece no. JUNGLE, l’agenzia di comunicazione milanese specializzata in unexpected marketing, ci ha presentato Reem, un androide capace di interagire con i passanti per strappargli un sorriso.

La trovata è stata resa possibile grazie ad Altroconsumo che per promuovere il “Festivalfuturo” ha sfidato i creativi dell’agenzia. L’obiettivo: trovare una soluzione del tutto inaspettata per permettere a tutti di iniziare ad avvicinarsi a temi come big data, machine learning e AI.

Non fatevi ingannare dalle movenze goffe e dalle apparenze da milanese imbruttito, dietro frasi ironiche e tanta simpatia si cela un cuore altamente tecnologico.

Accompagnato da una schiera di hostess, il nostro Reem ha girato per alcune giornate per le strade della città sfoggiando il suo milanese a suon di frasi come “Ueh roccia! Aperitivo? Io prendo un mojito. Taac”.


Perché proprio un robot?

“Quando si parla di big data, intelligenza artificiale e machine learning quasi tutti aggrottano la fronte. Un robot è il modo più semplice per sensibilizzare le persone ai temi trattati dal Festivalfuturo” ci spiega Lorenzo Fabbri, founder di JUNGLE. “Altroconsumo ci ha chiesto di rendere questi temi universali e attrarre l’attenzione dei consumatori sulla rivoluzione dei prodotti in atto” quindi perché non mostrare uno degli esempi più lampanti?. L’obiettivo era rendere appetibile questo contenuto anche a un target non competente o appassionato di tecnologie. L’idea di “imbruttire” Reem invece è stato il pretesto per catturare l’interesse delle masse (il robot da solo era già sufficiente ma a quelli di JUNGLE piace strafare).



Una campagna del genere richiede mesi per essere pensata!

A questo team fatto di creativi e allestitori piace essere “inaspettati” anche nei tempi di consegna: “è stato frenetico ma ci abbiamo messo solo 15 giorni per procedere all’ideazione e creazione del tutto”. “Il momento più divertente della messa a terra”, Lorenzo ci ha confessato, “è stato il decidere e pensare a cosa far fare al robot, dal balletto di Rovazzi a qualsiasi cosa da milanese potesse venire in mente”. Tempi stretti ma tanto divertimento sono stati le due costanti dell’intero progetto.


Ma quali sono stati i risultati della campagna?

Aiutare i consumatori a compiere delle scelte consapevoli è la mission del brand e il sostegno di un testimonial d’eccellenza ha permesso di colpire nel cuore della città e da li diffondersi in tutta Italia grazie ad articoli, servizi ma soprattutto agli User Generated Content (UGC).

In poche ore di passeggiata tra piazza Gae Aulenti e Corso Como, e dopo una scappata in Duomo il nostro milanese D.O.C. ha collezionato una marea di fotografie facendo venire a contatto moltissimi curiosi con l’iniziativa.

E voi che ne pensate? Cosa avreste fatto insieme all’imbruttito robotico?


Il Robot Reem in giro per Milano nella campagna Altroconsumo realizzata da Jungle


Agenzia: JUNGLE

Ceo: Lorenzo Fabbri

Direttore Creativo: Francesco Perrone

Copywriter: Lorenzo Pasquinelli

Art Director: Giorgia Piazza

Digital Manager: Mattia Rizzi

Account Team: Lorenzo Fabbri

PR Coordinator: Mattia Rizzi


Written by: Axel Castiglioni e Federica Fugnitto

Edited by: Axel Castiglioni

1 view0 comments